PDF Stampa E-mail

COGNOMI E SOPRANNOMI 

I compartecipi, essendo a tutt'oggi raggruppati in soli 19 cognomi “originari”, vengono distinti grazie ai “soranòmi” (soprannomi) con i quali si identificano i diversi nuclei famigliari aventi il medesimo cognome. Il soprannome è spesso l'unico elemento caratterizzante per poter distinguere i diffusi casi di omonimia, per questo negli archivi dell'Amministrazione tutti i compartecipi sono elencati oltre che con nome e cognome anche con soprannome e paternità (ad es. “Stefano Previatello di Elvidio “Buban”).

Si riporta di seguito la lista dei cognomi e dei relativi soprannomi “Originari” raggruppati in base al cognome a cui si riferiscono e del quale ne distinguono i vari rami. L'elenco comprende anche i cognomi e i soprannomi che nel frattempo si sono “estinti” per i più disparati motivi: in alcuni casi il cognome o il soprannome si è estinto perché si è esaurita la discendenza maschile, in altri casi perché i componenti di quel nucleo sono emigrati altrove (per avere diritto alla Comuna infatti è indispensabile non solo essere un diretto discendente delle famiglie originarie ma anche vivere a Grignano, avere cioè “foco et loco”). Altri soprannomi infine si sono semplicemente evoluti in altri, accade infatti che il soprannome, essendo spesso intimamente legato per esempio al lavoro (vedi ad esempio “Castaldo” o “Guardiàn) o ad una determinata caratteristica fisica (vedi “Moro”) o ancora alla località di Grignano in cui il compartecipe vive (vedi “Moro dee Carare” o “del Peàgno”) possa cambiare perché il compartecipe non possiede più quelle caratteristiche peculiari oppure ne abbia delle altre ancora più evidenti. Il soprannome, o meglio il “soranòme” come si dice in dialetto, non è statico e determinato come il cognome, ma mutevole e funzionale alla persona a cui si riferisce.

Per questo è impossibile elencare tutti i “soranòmi” che si sono usati fin dall'inizio di questa tradizione perché probabilmente solo in pochi casi si sono conservati immutati, quella che segue è infatti una lista dei soprannomi,  tuttora in uso e di quelli che, seppure estinti, vengono ancora ricordati o appartengono a originari che non abitano più in paese.

BEDENDO
Bacanìti
Beàn
Bòrtolo
Brigolòzo
Camèra
Castàldo
Còco
Creto
Galàna
Memo dea Bosegàta
Perìn
Pizzardo
Quartiròlo
Tomasìn
Zestarìn

BELLINELLO
Bernardìn
Bezài
Dea Madonina
Fiorìn
Guardiàn
Lama
Pio Ferarese
Piòn
Piòlo
Zuliàn

BERTI
Calcagno
Castèi

BERTO
Roco
Zampìn


CHIARATO
Ciaràto
Damo
Mago
Puegàn
Parolìn

MACCHION
Maciòn

MENAN
Tegòn

MILAN
Busòa
Busoéta
Busoòn
Nasi
Orei
Pagnòco
Peràro
Pòia

OSTI
Becàro
Càbala
Chechìna
Dea Anguriara
Faveta
Iardo
Manìn
Marcioéto
Meneghéto
Moro dee Caràre
Uìse
Uìse-Iseo
Ostarèo
Peciào
Perìn
Pifo
Picioi
Spagnarare
Sperendìo
Sùpia
Tàiara
Tognéto
Vaentòn
Zopeàro

PREVIATELLO
Bubàn
Fatorèo
Macalòto
Maròn

PREVIATO
Biàsio
Boaròn
Corno
Culo
Dario
Farisèo
Gigiòn
Panca
Pieréta
Romista
Salamina
Santoangelo
Toti

RIZZIERI
Canabastiàn
Bèpe Upa
Bovo
Canòn
Ciuìn
Fire
Frate
Gòsto
Panìn
Quìo
Tacuìn
Zélega

ROSSI
Boèmo
Bucìci
Cana
Castèi
Ioso
Cavalaro
Fasòa
Fiore
Gregnanìn
Maìn
Massinàto
Moréto
Nicoéto
Ocato
Tato Rossi
Toni Eca Nicolòto
Pagnàga
Pavanèo

SCHIESARO
Ibaro
Dei Gai
Zelio

SURIAN
Narichèa

TREVISAN
Andreòn
Campanaro
Careghéta
Cìna

ZANINI
Bernardin
Culolongo
Greio
Toni dea Campanara

ZANIRATO
Bina
Pataminèi
Pinghèo
Piopànte

ZENNARO
Belantani
Carota
Ciapìn
Del Peàgno
Lizièro
Magnabraghe
Màrciolo
Meséta
Papéta
Paroìa
Polòn
Ricardo
S’ciarafòn
Sgherlo
Sisto
Tromba

COGNOMI ESTINTI: Gregnanin, Falzin, Martarello 

 
Valid XHTML & CSS | Template Design ah-68 | Copyright © 2009 by Firma